Editore: David and Matthaus

Genere: Romanzo

Le voci del Pretorio

Un romanzo epistolare moderno, un flusso di parole per narrare la storia incredibile di un magistrato che si innamora della donna del boss

Due amici, attraverso un “gioco epistolare” raccontano la loro storia. Stefano è un giudice d’assalto, ma commette un errore imperdonabile: s’innamora della donna del boss su cui sta indagando. Ha inizio così il suo cammino verso la perdizione. Testimone volontario della sua caduta è Daniele, giornalista. Alla fine vittime e carnefici si confonderanno e non si saprà mai se i testimoni non siano stati, in realtà, i registi occulti della vicenda. Dentro lo scenario di una civiltà in profonda transizione delle idee, dei sentimenti, degli archetipi, veniamo avvinti da un “finto” Noir sulla perdita della nostra innocenza, un romanzo che è anche un tentativo di portare al limite delle sue possibilità la scrittura narrativa.